Come combattere acne e brufoli

Acne brufoliL’acne è un’affezione cutanea che macchia la pelle o la deturpa con brufoli, punti neri, pustole rossastre o cisti.

Per molte persone, soprattutto giovani, non è un semplice disagio passeggero della durata di appena qualche mese, ma una grave malattia della pelle. A soffrirne da sempre sono per lo più gli adolescenti. Secondo alcuni esperti, circa l’80 per cento di essi è colpito in vario grado dall’acne.

Come si può combattere questo noioso problema che imbarazza così tante persone?

1) Ricordate che la tensione nervosa e le emozioni possono stimolare la secrezione sebacea. Può accadere che spunti un grosso foruncolo poco prima di un importante avvenimento o durante i tanto sospirati esami. Cercate di controllare l’ansia e non stressarvi troppo. Magari concedetevi delle belle camminate all’aria aperta, o del sano svago che vi tranquillizzi.

2) Sappiate che, per quanto ne dicano le pubblicità, non esiste una cura miracolosa per combattere i brufoli e l’acne. Ci sono comunque prodotti come gel, creme, lozioni detergenti, saponi e maschere facciali contenenti perossido di benzolo (un agente antibatterico) che aiuta a tenere l’acne sotto controllo. Ad ogni modo è sempre importante pulire la pelle a fondo con un sapone o una lozione che disinfetti i pori perché non si infettino. Evitate saponi grassi o cosmetici a base di oli grassi e struccatevi a fondo prima di dormire.

3) In casi di acne preoccupante e deturpante è bene consultare il medico, e in particolare rivolgersi ad un dermatologo, che saprà consigliarvi i prodotti più adatti per la pulizia della pelle e una precisa cura da seguire.

Acne brufoli

4) Curate la vostra salute in generale, nutrendovi in modo sano ed equilibrato, facendo esercizio fisico, stando il più possibile all’aria aperta e dormendo abbastanza. Questo contribuisce a fare diminuire la comparsa di brufoli. Evitate alimenti poco nutrienti e non naturali, privilegiate la frutta, ideale per la salute della pelle.

5) Infine armatevi di tanta pazienza! Come c’è voluto un certo periodo di tempo perché il problema insorgesse, non dovete aspettarvi che scompaia da un giorno all’altro. Alcuni impiegano un anno a curarsi, ma si possono vedere miglioramenti già dopo sei settimane. Seguite scrupolosamente i consigli sopracitati e l’eventuale cura indicata dal medico, col tempo la vostra acne svanirà!

Scritto da Diletta

Foto del profilo di Diletta

Ho 25 anni e vivo in Venezuela. Come mi definisco? Sono perfezionista, spiritosa, essenziale e girovaga! Il mio motto è "La bellezza è l’eternità che si mira in uno specchio" (Kahlil Gibran).

5 Commenti

Lascia un commento
  1. non c’è ninte da fare, chi ce li ha se li deve tanere!! Ho un’amica che non li ha mai avuti neanche quando aveva 15 anni!!! Non è vero che dipende dall’età, dipende dalla persona!

  2. Una mia cara amica mi ha consigliato, prima d andare a dormire, di usare al posto del gel viso, latte detergente e massaggiare sulla pelle,poi sciaquare con acqua e poi passare il tonico. Bellissima sensazione

  3. secondo me il danno peggiore è non sapere resistere a toccarsi il viso; io credo sia una sorta di problema psicologico, una volta trovai su google degli articoli sull’ ACNE ESCORIATA e mi ci ritrovai in pieno! E’ toccarsi i foruncoletti che danneggia ancor più la pelle..

Lascia un commento

Ecco gli smalti OPI di Katy Perry

Pure Chromatics: ecco le palette di ombretti YSL