Come vestirsi in città? Cosa non usare mai in Estate

Fa caldissimo? Ecco i 10 capi da non indossare se siete ancora in città!

cosa non indossare quando fa caldo

Dicono che quando fa caldo la gente impazzisce. Io invece sostengo che quando la calura è insopportabile le persone iniziano a perdere il senso del pudore e della decenza.

IL SOLE SCIOGLIE LO STILE

Solitamente una donna passa almeno un quarto d’ora davanti all’armadio per decidere cosa indossare. Si cambia tre volte. Sbuffa e impreca. Poi esce di casa.

Quando invece fa molto caldo la donna dimezza drasticamente i tempi della vestizione. Perché esce praticamente in mutande.

come vestirsi quando fa caldo

COME VESTIRSI IN CITTA’ E COSA NON INDOSSARE QUANDO FA MOLTO CALDO

A parte le eccessive nudità mostrate senza alcuna remora, ci sono altre cose che sarebbe meglio non mettere quando fuori ci sono quaranta gradi con il novanta percento di umidità che anche le protesi della Cipriani rischiano la liquefazione.

Siete pronte a prendere appunti?

1. TESSUTI ACRILICI

Come si sa, i tessuti sintetici in quanto tali, non sono molto dalla parte della traspirabilità. Se quindi indossati con trentacinque gradi e quaranta percepiti, creano un piacevole effetto sauna che vi consentirà di perdere un chilo di liquidi in un tragitto di dieci minuti.

Peccato che quei liquidi si trasferiranno sui vostri abiti, facendovi sembrare delle provette Miss Maglietta Bagnata edizione Linea M1 della metro. Per non parlare del fatto che rischiate di prendere fuoco ogni qualvolta qualcuno si accende una sigaretta. Anche a duecento metri da voi.

puzzare tessuti

2. STIVALETTI INVERNALI

Perché lo so che fanno molto stile British, che sono alternativi e che ognuno è libero di mettersi quello che vuole. Però, c’è sempre un però. Ad esempio, immaginate che proprio quel giorno incontrate l’uomo dei vostri sogni e che l’atmosfera si fa subito bollente e che quindi quegli stivaletti dovrete toglierli. Ecco, forse così vi ho convinte. E poi fanno tanto anni Novanta, che sono passati da un pezzo e sono stati gli anni peggiori in quanto a moda!

698ac648566cde1c20945342da76eae2

3. SHORTS CORTISSIMI

Capisco che pensare di infilare un paio di pantaloni sia come chiedervi di fare conversazione con una corteggiatrice di Uomini e Donne, ma se proprio dovete indossare gli shorts fate in modo che non facciano concorrenza ai vostri slip. Ergo, le chiappette devono essere coperte. Anche se il vostro sedere è come quello di Michelle Hunziker.

shorts troppo corti

4. JEANS

E quando scrivo jeans, intendo quelli spessi quanto un dito. Che poi, provate ad infilarli quando siete appiccicose come un barattolo di miele. In commercio vendono jeans in cotone estivo, che oltre ad essere più freschi, sono più elastici e quindi semplici da indossare. Perché se già ci sono duecento gradi, magari la saltellata per infilarli è meglio evitarla, no?

jeans

5. INFRADITO DI PLASTICA

Dammi tre parole: sole, cuore e amore. E siete tutte li a infilare le infradito in plastica che si usano per andare in spiaggia. Solo che siete in città, con strade sporchissime e mare non pervenuto.

E non provate a dire che soffrite di caldo ai piedi, perché ci sono altre calzature adatte: dei sandali in pelle, i gladiator oppure le espadrillas. Scegliete voi ma lasciate le infradito nella scarpiera.

infradito di plastica

6. TRASPARENZE

Altra tendenza per me inspiegabile, è quella di indossare capi trasparenti. Che poi il dramma non è la trasparenza in se, che se posizionata bene trovo assolutamente glam, ma il fatto di usarla come total look.

Che poi anche qui torniamo al discorso dei materiali sintetici. L’aria passerà pure, ma sai che bello l’effetto del trasparente appicciato alla pelle… da film di Tinto Brass. E se poi ci mettete anche l’intimo a contrasto, magari vi chiama Bigas Luna.

camicia trasparente

7. MOLLETTONE GIALLO IN PLASTICA

Perché avere i capelli lunghi quando la calura è insopportabile è un bel problema. Lasciarli sciolti è praticamente impensabile e quindi in preda ad un delirio mistico causato dal caldo, eccovi li che raccogliete i capelli in quei bei mollettoni stile sono a casa a fare le pulizie.

Magari una bella treccia? O una chignon? Le alternative ci sono. Lo stile ringrazia. Piuttosto uscite con i bigodini, magari lanciate una nuova moda.

bigodini

8. JELLY SANDALS

Che un tempo erano i sandali (orribili per giunta) che si usavano per andare sugli scogli. E per molte il loro uso è ancora solo quello.

Solo che la moda è strana e quindi ha pensato di proporli come sandali per uscire la sera. O peggio ancora di giorno. Con l’asfalto rovente e il piede che suda e scivola qua e la, regalando siparietti piuttosto divertenti. Ma quelle che suscitano in me un moto di tenerezza, sono quelle che li mettono con le calze. E non proseguo oltre.

sandali in plastica

9. REGGISENO A FASCIA CON SILICONE

Perché per quanto il silicone sia utilissimo per non far scivolare giù il reggiseno è anche complice di una iper sudorazione che ne vanificherà l’effetto. E in un attimo vi ritroverete con il seno che scambia il contatto Facebook con l’ombelico.

Magari in giorni particolarmente caldi indossate una maglia che abbia le spalline e vi permetta di indossare il reggiseno classico.

reggiseno a fascia

10. PANCE SCOPERTE… NON SONO PER TUTTE

Ok, va di moda il Crop Top che però lascia scoperta una piccolissima parte del vostro addome. Il problema è quando vedo ragazze con top che fanno concorrenza ad un reggiseno per larghezza e tutta la morbidezza della pancia in bella vista. Perché io sono dalla parte dell’amore, di qualunque sesso o colore.

Ma le maniglie dell’amore in bella vista, quelle no. Questo non significa che se avete un addome come quello degli Angeli di Victoria siete esentate. I risultati della palestra li farete vedere in spiaggia. Lasciate quindi questo tipo di look a situazioni più appropriate, come magari il Festival di Coachella.

crop top

Vi siete ritrovate in qualcuno dei dieci punti? Tranquille è normale. Il caldo non fa ragionare molto bene e anche la più stilosa sbaglia. Ma per fortuna ci sono io a riportarvi sulla retta via! :)

Written by Paola Attanasio

Consulente di immagine – Trentenne, milanese, portatrice sana di difetti e curve. Consulente di Immagine dalla nascita, mentre le coetanee leggevano Cioè, lei comprava vestiti per le sue Barbie. Amante del rosso, ne ha fatto il suo stile di vita. Senza rossetto si sente nuda, ama alla follia la sua carlina Dora ed è un’accumulatrice seriale di riviste di moda. Il suo motto è Eat, Wear, Love.

48 Comments

Leave a Reply
  1. #stima
    Ho visto shorts che voi umani… Buongusto questo sconosciuto.
    Il punto 5 invece, posso, nel mio mondo, estenderlo a TUTTE le scarpe di plastica? Magari anche in inverno? Grazie.
    L’8. No.

    Però pecco di nr 7. Non è giallo, non è mollettone, ma pinza e varia di colore in base, quasi, a quello che indosso. Non proprio fashion ma nemmeno Zia Pina. Spero. Non ho autocritica in effetti quindi non saprei.

  2. Posso proporti per un nuovo Ministero dell’educazione civica? Per qui non si tratta di questioni di gusto o di tendenze di moda ma di un briciolo di intelligenza unita alla decenza! L’altra sera ero in Pizzeria ed è entrata una signora di mezz’età accompagnata da un giovane virgulto . La signora per sembrare giovane e pimpante, a parte una abbronzatura fluo e il capello lungo biondo platino, aveva un pantalone 7/8 stretto ed elasticizzato a vita bassa con bustino legato sulla schiena e pancetta e rotolini vari che pur iper compressi uscivano da tutte le parti…. ORROREEEEEE!!!

  3. ahaha concordo su tutto! va bene il caldo ma non dimentichiamoci il buon gusto e la sobrietà! tra l’altro più nudo non vuol dire più attraente, anzi… quando guardo le ragazzine in short e canotta ( spesso corta) penso che anche se sono giovani e carine sembrano ” vestite da casa”… poi a fianco una volta è passata una ragazza con gonnellina corta ma non troppo a fiori a vita alta maglietta normale occhiali da sole e sandali bassi in cuoio non c’era paragone! (e a livello di freschezza penso sia uguale)

  4. io sconsiglierei l’utilizzo degli short a prescindere, non tanto per chi se li può permettere e chi no, ma li trovo poco igienici soprattutto se si seggono sui sedilli della metro e autobus con short stile “mutandoni” .

  5. Leggendo questo articolo ho riso come una matta e mi complimento con l’autrice per la verve comica che la contraddistingue! :D
    Per fortuna non rientro in nessuno dei punti elencati, perchè capisco il caldo, capisco la voglia di volersi mostrare, capisco che è estate e, la maggior parte fa questi errori ma…un minimo di buon gusto!!!!!
    I jeans d’estate li indosso ma a patto che siano di cotone leggero e modello palazzo, anche gli shorts ma di certo non a misura inguinale, indosso spesso vestiti, lunghi o corti in tessuto naturale che faccia respirare la pelle e MAI quegli orribili sandali in plastica che sono terribili pure in spiaggia!
    E’ proprio vero che al peggio non c’è mai fine…

Lascia un commento

mac patentpolish

Matitoni labbra MAC Patentpolish

Zalando outfit autunno 2015

5 Outfit Autunno 2015 con Zalando