Note di testa, Note di cuore, Note di fondo

Piramide olfattivaImpariamo a comprendere i profumi. Le note olfattive nella profumeria servono a descrivere gli odori che possono essere percepiti quando si applica un profumo e in seguito alla sua applicazione, nel corso del tempo. Sono divise in tre classi: le note di testa, le note di cuore e le note di fondo.

Ogni raggruppamento di note olfattive indica il gruppo di odori che possono essere rilevati a seconda del tempo passato dall’applicazione di un profumo. Si parla proprio di sviluppo temporale delle fragranze.

La combinazione dei tre gruppi di note costituisce la “piramide olfattiva”, che serve a descrivere i profumi. Oggi cerchiamo di comprendere meglio le caratteristiche delle note olfattive, la loro tipologia e persistenza, per imparare ad annusare e a riconoscere la composizione delle fragranze, grazie alle indicazioni fornite da Accademia del Profumo.

NOTE DI TESTA
Le note di testa, o note capitale, sono fresche e leggere e di debole persistenza, svaniscono in pochi minuti. Sono minuscole molecole che evaporano velocemente, sono le prime che si percepiscono dopo aver annusato un profumo e ci offrono la prima impressione della fragranza. Le note di testa generalmente sono composte da odori intensi, però dalla composizione molto volatile. Tra queste troviamo note esperidate (agrumate) come arancia, limone, mandarino, pompelmo o bergamotto, note marine o acquatiche e note atomatiche come l’eucalipto e la lavanda.

NOTE DI CUORE
Le note di cuore, o note centrali, sono più forti, più consistenti delle note di testa e di media persistenza, resistono per due o tre ore circa, di solito non più di 4 ore. Le note di cuore compongono la parte centrale di un profumo, sono quelle più potenti e creano la “scia” del profumo. Sono più morbide e avvolgenti delle altre note olfattive. Tra le note di cuore troviamo le note fiorite come mughetto, rosa, violetta o gelsomino, le note verdi e le note fruttate come l’essenza di pera, pesca, albicocca.
Profumo

NOTE DI FONDO
Le note di fondo evaporano con molta lentezza e possono teoricamente persistere per giorni. Esprimono la “personalità” del profumo. Le note di fondo non vengono avvertite immediatamente dall’utilizzatore del profumo, può passare mezzora prima di percepirle chiaramente, ma sono quelle che resistono più a lungo di tutte, anche per ventiquattro ore dopo l’applicazione. Tra queste troviamo note di cuoio, animale, note legnose (come vetiver, cedro, sandalo), note muschiate, note ambrate (come copahu) e note orientali (come vaniglia, patchouli o cannella).

PIRAMIDE OLFATTIVA
La piramide olfattiva è una rappresentazione teorica del grado di evaporazione dei componenti e della loro persistenza. E’ composta da 3 livelli che permettono di illustrare lo sviluppo temporale della fragranza, che sono le “note di testa” le “note di cuore” e le “note di fondo”. La nota dominante (es. agrumata) in una fragranza ne determina la famiglia olfattiva (esperidata).

Accademia del Profumo ci ha proposto una chiara, semplice ed esplicativa visualizzazione e spiegazione della piramide olfattiva che vi proponiamo:
Piramide olfattiva
Persistenza profumo

Ricordiamo che Accademia del Profumo è stata costituita nel 1990 per promuovere il profumo e i suoi valori storici, culturali, artistici e sociali e per accrescere il ruolo e il prestigio dell’industria del profumo. Vi aderiscono le aziende cosmetiche associate all’Unipro (Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche) che producono e distribuiscono profumi, le aziende produttrici di essenze e di materiali di confezionamento utilizzati nei profumi ed esperti operanti nell’ambito della comunicazione e della distribuzione.

Dopo aver compreso le caratteristiche delle note di testa, note di cuore e note di fondo, vi invitiamo a scoprire come scegliere il profumo giusto, quello più adatto ad ognuno di noi.

Scritto da Erika Verzaro

Foto del profilo di Erika Verzaro

Editor in chief - Laureata in Pubbliche Relazioni, ha una esperienza decennale nel mondo della comunicazione. Ha lavorato presso Redazioni Televisive e nel settore Organizzazione Eventi prima di avviare una attività imprenditoriale. E’ esperta di Social Media Marketing, Web Marketing, SEO. Ama scrivere ed è appassionata di make up minerale.

13 Commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Tendenze make up autunno inverno 2013 2014

Acconciatura elegante e romantica: tutorial