Smalti olografici: da Chanel a Mi-ny

Smalti OlograficiSmalti laccati, perlati, opachi e chi più ne ha più ne metta, ma certamente lo smalto del 2012 è stato l’Olografico.

Gli smalti olografici hanno una composizione leggera e molto brillante, all’interno contengono delle speciali perle che riflettono la luce e sono disponibili in tantissimi colori e sfumature.

La loro particolarità è quella di creare favolosi ologrammi (da qui il nome), basterà esporli ad una fonte di luce per vedere riflessi dei bellissimi arcobaleni di luce.

Durante il 2012 gli smalti olografici sono stati proposti da quasi tutte le case cosmetiche ed oggi vi presentiamo una panoramica degli smalti olografici disponibili nel mercato, a partire da Chanel che è stato uno dei primi brand a lanciare la moda, per arrivare a Pupa, Layla, kiko, Shaka, Astra, Essence, Opi, China Glaze, fino all’innovativo marchio My-ny.

HOLOGRAPHIC CHANEL
Molte di voi non lo conosceranno nemmeno, ma il primo vero smalto olografico è stato creato da Chanel addirittura nel 2007, infatti, quando in giro non se ne parlava Chanel ancora una volta, anticipava la tendenza.
Smalti Olografici Chanel
Smalti Olografici Chanel

Chanel Le Vernis Le Duo Platinum Holographic è uno duo composto da uno smalto argentato ed uno smalto base è il primo vero olografico intenso e magico, pronto a farsi desiderare da chiunque abbia il privilegio di vederlo oggi è praticamente irreperibile, si trova solo online da alcuni rivenditori che lo propongono a prezzi elevatissimi! Ma se riuscite a resistere al fascino di Chanel… potete comunque scegliere tra una vasta gamma di smalti olografici proposti da numerose altre case cosmetiche a costi decisamente più accessibili.

HOLOGRAM EFFECT Layla
Una vasta gamma di smalti olografici disponibili in 16 colori abbinati ad una lima lucidante, regalano un meraviglioso effetto olografico, qui potrete guardare gli swatches e leggere la recensione.
Smalti Olografici Layla
Smalti Olografici Layla
HOLOGRAPHIC NAIL POLISH Pupa
Proposti in 10 colorazioni con ologrammi ben visibili alla luce e bellissimi riflessi anche all’ombra, qui potrete guardare gli swatches e leggere la recensione.
Smalti Olografici Pupa
Smalti Olografici Pupa
HOLOGRAPHIC NAIL LACQUER Kiko,
4 smalti olografici, purtroppo l’ologramma è più debole rispetto alle altre marche, ma hanno delle belle colorazioni, tuttavia credo siano i peggiori tra gli smalti olografici disponibili, anche per durata.
Smalti Olografici Kiko
SMALTO HOLOGRAM Shaka
Una linea di smalti olografici con fantastici colori ed un buon ologramma, l’unico difetto è la loro scarsa durata, ma si fanno perdonare grazie al loro bassissimo prezzo.
Smalti Olografici Shaka
HOLOGRAPHIC TOUCH Mi-ny
Una bellissima collezione di smalti olografici è quella di mi-ny disponibile in 6 colori anche’essi regalano un perfetto ologramma, ma a differenza degli altri “colleghi “ hanno anche una lunga durata inoltre, anche all’ombra conservano una luminosità intensa.
Smalti Olografici Mi ny
Sono tante altre ancora le case cosmetiche che hanno seguito il trend 2012 con la propria collezione di smalti olografici, basti pensare ad Astra, Color Club, Opi, China Glaze, Essence e Catrice.
Smalti Olografici Colorclub
Smalti Olografici Essence
Smalti Olografici China Glaze
Smalti Olografici Opi
Voi quali smalti olografici avete provato e quali preferite? Personalmente ho apprezzato tantissimo Mi-Ny, Layla e Pupa, ditemi la vostra!

Nail Artist - E’ innamorata della vita e il suo primo make up è il sorriso. Laureata in comunicazione, ha una lunga esperienza nel campo web marketing e social media. Un vulcano di creatività con moltissimi hobby ed una vera mania per la Nail art. Insegnate e tutorialist, esperta di cura delle unghie, nail artist, blogger e pr.

© Riproduzione riservata

36 Commenti

Lascia un commento
  1. i miei preferiti sono i Pupa, i layla non mi sono piaciuti perchè si rovinano in fretta, gli altri non li ho provati. Mi incuriosiscono i Mi-ny perchè ne ho sentito parlare bene!

  2. quelli pupa secondo me sono inutilmente deboli…durano pochissimo sulle unghie e in fase di asciugatura tendono anche a ritirarsi…invece quelli di essence nn li ho provati perchè la collezione holographic.com è uscita tempo addietro e me la sono persa :)

  3. eh sapevo che Chanel dettasse le tendenze…questo articolo ne dimostra ancora una volta quanto ci vedano lungo… Ho provato i Layla delusione più totale perché non mi son durati nemmeno un giorno completo…con i pupa un po’ meglio….dato il rapporto amore/odio (più odio a dire il vero) che ho con kiko ammetto di non seguire più di tanto quando l’azienda propone novità in materia nails… Essence ho comprato solo il top coat effetto olografico e l’ho trovato utile…shaka mai provato ma sarei tentata dai mi-ny

Lascia un commento

Lush: idee regalo Natale 2012

Adorable: BBcream per capelli Creattiva Professional