Solvente per unghie: quale scegliere? Ecco i migliori

I solventi per unghie non sono tutti uguali, alcuni potrebbero essere molto dannosi

Scelta Solvente UnghieOggi parliamo di solvente unghie per smalto. Scaffali pieni di prodotti, marche diverse, svariati tipi ed infiniti profumi.

Un tempo era solo il classico acetone, oggi abbiamo grande scelta, per fortuna, ma come individuare il solvente per unghie ideale? Quale scegliere?

Ecco una breve lista delle caratteristiche necessarie per un buon solvente:

Advertisements

1. Essere Acetone free
L’acetone è il nemico numero uno delle unghie: è causa del loro indebolimento, impedisce una crescita sana, ne favorisce la frattura e causa la sfaldatura.

2. Esser efficace
Ricordiamo che non serve l’acetone per rendere efficace un solvente.

3. Avere un odore accettabile
Purtroppo sappiamo che è impossibile trovare un solvente che profumi come un doccia schiuma, ma certamente possiamo scegliere profumi più delicati rispetto ad altri.

4. Avere un costo basso
Non è detto che solventi senza acetone costino molto di più di quelli classici.
Scelta Solvente Unghie
Stilata la lista per riconoscere il solvente ideale, non ci resta che dare uno sguardo generale a ciò che ci offre il mercato e magari iniziare a fare una selezione dei migliori.

Solvente per unghie Kiko: Solvente acetone free. La formulazione è arricchita di oli essenziali che favoriscono l’idratazione dell’unghia, non è tra i migliori poiché rispetta solo i punti 1,2 e 3 della nostra lista. Boccetta di 125 ml per 3,90 € e lo potete trovare nei negozi Kiko.
Scelta Solvente Unghie
Solvente per smalto Bilboa Rinforzante: Solvente con acetone. Non rispetta il punto 1 ed il punto 3, anche se risulta esser efficace certamente non è rinforzante. Boccetta di 125ml per 2 € ed è possibile trovarlo in molti supermercati.
Scelta Solvente Unghie
Solvente per smalto Miss Broadway : Solvente acetone free. Molto delicato, così tanto che purtroppo non risulta esser efficace, infatti rispetta solo il punto 1. Boccetta circa 4 € per 125 ml reperibile nei principali supermercati.
Scelta Solvente Unghie
Solvente per unghie Parisienne: Disponibile con e senza acetone. Quello senza acetone ovviamente è nettamente migliore perché rispetta quasi tutti i punti della nostra lista di riferimento, l’unica pecca è la scarsa efficacia con colori molto scuri. Boccetta di 12 5ml per 50 cent presente nei principali supermercati.
Scelta Solvente Unghie
Solvente Cien: Disponibile con e senza acetone. Quello rosa senza acetone è ottimo perché rispetta tutti i punti della nostra lista. Boccetta da 200 ml per 99 cent acquistabile nei supermercati Lidl.
Scelta Solvente Unghie
Solvente Essence: Disponibile con e senza acetone. Quello nella confezione rosa senza acetone è ottimo come il Cien, infatti rispetta tutti i punti della nostra lista. Boccetta da 150 ml per 1,49 cent presente all’interno dei negozi Oviesse e Coin.
Scelta Solvente Unghie
Questi sono solo alcuni dei solventi in commercio, ricordate che la cosa fondamentale è controllare l’inci (ovvero gli ingredienti) e l’assenza di acetone, poi ovviamente solo con l’esperienza potrete capire davvero qual è il vostro preferito e non avrete più dubbi su quale scegliere.

CURIOSITA’
Esistono anche solventi per la Nail Art ottimi durante la stesura dello smalto per pulire le imperfezioni o solventi da viaggio, vediamoli insieme:

Solvente a penna: ottimo per pulire il giro cuticole in caso di sbavature dopo l’applicazione dello smalto (Essence, Kiko, Pupa, ecc ecc).
Scelta Solvente Unghie
Solvente a spugna: ottimo per rimuovere lo smalto da un solo dito durante la stesura, evita il rischio di rovinare le unghie già smaltate (Mi-ny, Sephora, Paris ecc.).
Scelta Solvente Unghie
Solvente in dischetti: ottimi per i viaggi perché comodissimi da riporre in borsetta, infatti sono dei dischetti già imbevuti di solvente molto pratici e comodi (Kiko, Mavala, Essence ecc.).
Scelta Solvente Unghie
E voi quale solvente preferite?

Nail Artist - E’ innamorata della vita e il suo primo make up è il sorriso. Laureata in comunicazione, ha una lunga esperienza nel campo web marketing e social media. Un vulcano di creatività con moltissimi hobby ed una vera mania per la Nail art. Insegnate e tutorialist, esperta di cura delle unghie, nail artist, blogger e pr.

© Riproduzione riservata

Advertisements

30 Commenti

Lascia un commento
  1. io ho usato sempre l’essence vecchio senza acetone e a parte l’odore non è male…le penne della essence invece non sono mai riusita a trovarle….è impossibile

  2. il problema grosso è che alcuni solventi, forse troppo delicati, non tolgono bene lo smalto, si fa una fatica pazzesca! per non parlare di quando hai su uno smalto con i glitter!

  3. Io ne ho provati diversi, mi trovo bene con quello dell’Auchan, strano ma vero. Da evitare come la peste il “Milleluci”!!
    Il Parisienne è troppo delicato, ci vuole una vita a togliere lo smalto.

  4. @Francy: quello della Kiko toglie anche gli smalti con glitter?
    Finora quello con cui mi trovo meglio è quello della Maybelline, ma costa parecchio…
    Dai vostri consigli mi vien voglia di provare quello della Cien…

  5. Grazie per il consiglio, quest’articolo mi serviva proverò quello della essence rosa è da tanto che cercavo un solvente senza acetone, che però funzionasse e non avesse un costo eccessivo.

Lascia un commento

Vogue Fashion’s Night Out 2012 MILANO: foto e novità beauty

The Return of Sexy: nuova palette Too Faced, con swatches