Vegan e cruelty free: significato e differenze

Tutto ciò che bisogna sapere per conoscere le differenze tra prodotti vegani e cruelty free, il significato delle diciture e le certificazioni riconosciute

Prodotti beauty vegan & cruelty free

Cosa significa vegan? Cosa significa cruelty free? Che differenza c’è tra prodotti vegani e cruelty free? Questi due termini vengono spesso confusi e scambiati: facciamo chiarezza sul tema!

DIFFERENZE TRA PRODOTTI VEGAN E CRUELTY FREE

Le etichette dei prodotti raccontano la storia di come sono stati realizzati: quali sono le sostanze impiegate e la loro provenienza. I marchi vegan e cruelty free dei prodotti beauty sono tra i più importanti. Anche se qualche volta vengono confusi. Talvolta si tende a credere che questi due termini siano sinonimi, che abbiano lo stesso significato e perciò siano intercambiabili: niente di più sbagliato! Per acquistare in maniera consapevole è bene comprendere le differenze tra un prodotto vegano e uno cruelty free, evitando di cadere in facili tranelli. Con questa guida vogliamo spiegarvi cosa distingue le due diciture, aiutandovi a capire quando un prodotto è vegan, cruelty free o entrambe le cose!

Prodotti vegani e cruelty free

COSA SIGNIFICA CRUELTY FREE

Cruelty free significa letteralmente “libero da crudeltà”: la dicitura si riferisce a tutti quei prodotti ottenuti senza provocare sofferenze agli animali. La dicitura cruelty free garantisce che nessun animale è stato sottoposto a trattamenti crudeli, in alcuna fase della produzione. Questi prodotti, prima di essere venduti e raggiungere i consumatori, non sono stati in alcun modo testati su animali. Quindi, l’efficacia della formula non viene verificata tramite esperimenti praticati su animali.

Prodotti beauty cruelty free

NORMATIVA EUROPEA

A partire dall’11 marzo 2013 in Europa è vietato testare prodotti cosmetici sugli animali, come previsto dal regolamento UE 2019/788. Ciò impone a tutti i Paesi membri dell’Unione Europa di non testare i cosmetici sugli animali, in nessuna delle fasi di sviluppo del prodotto. I brand non possono testare sugli animali nemmeno i singoli ingredienti delle formule, né possono commissionare ad aziende terze questo incarico. Inoltre, devono astenersi dall’acquistare ingredienti testati su animali provenienti da altre aziende o strutture, spesso localizzate su suolo extra europeo, in Paesi dove la sperimentazione sugli animali è legale.

Prodotti beauty vegan e cruelty free
Prodotti skincare in vendita su Cult Beauty – pic: @cultbeauty

COSA SIGNIFICA VEGAN

Quando un prodotto beauty può definirsi vegano? Un prodotto beauty è vegan quando non contiene alcun ingrediente animale né di origine animale. Nessun elemento di origine animale, nemmeno collagene, miele, cera d’api, cheratina, proteine della seta, lanolina. Un ingrediente animale molto popolare è il collagene, antiage per eccellenza utilizzato nei sieri viso per mantenere elasticità e tono della pelle. Il collagene è una proteina esclusiva del regno animale: si trova nei tessuti connettivi ed abbondante nel corpo umano. I brand vegani sostituiscono il collagene animale con estratti di alcune tipologie di alghe dalle proprietà simili. Altro ingrediente che si trova in sieri e creme viso è lo squalene, dalle proprietà lenitive e idratanti, derivato dal fegato degli squali. Le alternative vegetali a questo ingrediente sono sempre più diffuse e derivano da semi di amaranto, crusca di riso, germe di grano o olive.

Prodotti beauty naturali

VEGANO E VEGETARIANO

Sottoprodotti di origine animali sono, per esempio, miele, propoli e latte. Nel caso di referenze contenenti ingredienti derivanti dall’attività degli animali, si parla di prodotti vegetariani e non vegani. Oggi ci sono modi più eticamente corretti per raccogliere questi ingredienti con modalità che non ledono gli animali e l’ambiente, come nel caso di alcuni dei prodotti capelli Gisou a base di miele e propoli prodotte dalle api. Quando un prodotto contiene derivati di origine animale, non è più vegano. Ciò significa che se su un singolo prodotto compaiono diciture come “90% vegano” questo non può essere definito vegano. Il modo migliore per capire quali prodotti utilizzare è fidarsi delle certificazioni riportate sull’etichetta e degli ingredienti presenti nell’INCI!

Prodotti skincare vegani

CRUELTY FREE NON È SINONIMO DI VEGANO

Il fatto che un prodotto sia certificato cruelty free non significa che sia privo di ingredienti di origine animale. La dicitura cruelty free riguarda le modalità operative dei brand, le scelte aziendali che possono più o meno risultare virtuose nei confronti del rispetto degli animali. Può accadere dunque che un prodotto sia cruelty free ma non vegano. Quindi, un prodotto non testato su animali può contenere ingredienti derivati da animali. Perciò è fondamentale conoscere le differenze tra prodotti vegan e cruelty free!

Skincare vegan e vegetariana

PRODOTTI CERTIFICATI VEGANI

Se un prodotto è certificato vegan possiamo essere ragionevolmente sicuri che non contenga tracce di ingredienti animali o di origine animale, in nessuna percentuale. La certificazione è un attestato sulla formula rilasciato da un associazione o ente esterno all’azienda predisposto a questo compito. Le certificazioni ufficiali rimangono lo strumento più trasparente e affidabile per essere certi che le formule di un brand siano vegane. Ma è necessario fare una precisazione: non tutte le aziende che si impegnano a escludere sostanze animali dalle formule sono certificate vegane. Spesso i costi per ottenere il riconoscimento sono molto elevati e alcuni brand non possono ancora sostenere tale spesa. Come capire, allora, se il prodotto è vegano anche se non è certificato? La cosa migliore da fare è leggere attentamente l’INCI assicurandosi che non compaiano ingredienti di origine animale.

Certificazione prodotti vegani

Prodotti certificati vegani
Prodotti certificati vegani: sul packaging hanno il logo della certificazione

CERTIFICAZIONI VEGAN E CRUELTY FREE

Le certificazioni vegan e cruelty free sono gli strumenti più immediati per conoscere a fondo i prodotti beauty. I loghi delle certificazioni vengono riportati in evidenza sul pack del prodotto e spesso ripetuti nell’etichetta, sotto l’INCI. Le diciture che attestano i prodotti come vegani corrispondono ai loghi Vegan Society, Certified Vegan, VeganOK o simili. Mentre, i prodotti cruelty free possono riportare diciture diverse in base all’ente che rilascia la certificazione. Le più diffuse certificazioni cruelty free internazionali provengono da associazioni quali PETA, Leaping Bunny, IHTK e CFF.

Certificazione prodotti cruelty free

Speriamo che la nostra guida vi sia stata utile per fare chiarezza sulle differenze tra prodotti vegan e cruelty free! Vi ricordiamo l’importanza di leggere sempre l’INCI delle referenze beauty e di informarsi sulle modalità operative dei brand, così da diventare sempre più consapevoli nelle proprie scelte d’acquisto.

Conoscevate già le differenze tra prodotti vegani e cruelty free? Tendete ad acquistare prodotti beauty certificati? Aspettiamo di leggere le vostre domande e opinioni nei commenti!


Qualche suggerimento su beauty brand e prodotti, vegan e cruelty free:

Avatar for Veronica Funari
Ricevi gli aggiornamenti
Notificami
15 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti