Novità filler viso: tecnica multilayer, beautification e mascolinizzazione

Ecco come sono i nuovi trattamenti filler viso per lei e per lui, le innovative tecniche multilayer, beautification e mascolinizzazione

Novità filler viso

Sogniamo un viso giovane e luminoso? Tutte le novità sui filler viso, la tecnica multilayer, beautification e mascolinizzazione verranno presentate al congresso Agorà di Milano da Teoxane Italia. Ma vediamo nel dettaglio in cosa consistono questi trattamenti.

I NUOVI FILLER PER UN VISO GIOVANE E LUMINOSO

I trattamenti per valorizzare il viso femminile e maschile sono sempre più richiesti, con un occhio attento però a preservarne dinamicità ed espressività. Protagonisti al prossimo XXIII congresso Agorà – Società Italiana di Medicina ad Indirizzo Estetico dal 14 al 16 ottobre saranno i nuovi gel iniettabili a base di acido ialuronico. Trattamenti senza bisturi quindi, una nuova generazione di filler che permettono un approccio multilayer, combinando gel dalla diversa composizione che lavorano a diversi livelli di profondità, per ottenere un risultato naturale e fresco. Teoxane Italia terrà due workshop per presentare due novità: un approccio “4D” per il ripristino naturale e dinamico dei volumi del volto e un focus sul trattamento avanzato della linea mandibolare, dedicato sia alle donne che agli uomini. Vediamo insieme in cosa consistono.

Nuovi filler viso
Prima e dopo il trattamento

FILLER VISO: LA TECNICA MULTILAYER PER IL TERZO MEDIO DEL VOLTO

Un viso è bello grazie alla sua espressività. Il sorriso è infatti il risultato della sinergia di diversi muscoli e piani cutanei. Per questo il terzo medio del volto che comprende le guance e la regione zigomatica è una delle aree in cui si manifestano prima i segni dell’invecchiamento. Con l’età, infatti, i compartimenti adiposi superficiali e profondi scivolano gradualmente verso il basso, provocando perdita di volumi ed espressioni indesiderate. Con la tecnica multi-layer, come ci spiega il Prof. Giuseppe Sito, chirurgo estetico, si iniettano due diversi filler a due diverse profondità. “Il primo filler fornisce un supporto strutturale e un effetto liftante, il secondo è indicato per volumizzare in modo armonioso, preservando la dinamicità“. La combinazione ottimale si ottiene con filler statico UltraDeep, che porta alla formazione di “piloni strutturali” di acido ialuronico a sostegno del tessuto, e il filler dinamico RHA 4, che interviene a livello dell’ipoderma per rimodellare i contorni, per armonizzare i volumi superficiali e potenziare l’effetto lifting.

Fondamentale è però la capacità del medico di rispettare l’anatomia del volto intervenendo attraverso specifici step. Infatti il viso va prima valutato in modalità statica e dinamica per individuare la tecnica personalizzata che si basa sull’attenta considerazione dei diversi strati del volto. In questo modo è possibile rispettare l’unicità e la complessità del viso. L’obiettivo ricercato da tutti è infatti valorizzarsi, raggiungere “la miglior versione di sé”, luminosa e fresca. Vi interessa l’argomento? Scoprite i 5 trattamenti di medicina estetica di tendenza del momento.

Filler viso multilayer

TRATTAMENTO DELLA LINEA MANDIBOLARE: BEAUTIFICATION

Un approccio simile al trattamento dei volumi si applica anche al terzo inferiore del volto. Infatti la linea mandibolare è un’altra area che mostra precocemente i segni dell’invecchiamento. Questo per via del cedimento dei tessuti dovuto alla forza di gravità e i ripetuti movimenti che portano a perdita dei volumi e lassità cutanea. In nostro aiuto arriva quindi la “beautification”, come ci spiega la Dott.ssa Patrizia Piersini, medico estetico a Torino. “Con i filler a base di acido ialuronico possiamo intervenire su più livelli per ripristinare il contorno armonioso della mandibola, dandole una linea più netta e una transizione del collo più marcata, con un effetto sempre molto naturale sia in statica che in dinamica, che permette di ridefinire i contorni del viso“. Fondamentale resta però l’alta professionalità del medico: “Non dimentichiamo che si interviene in zone anatomicamente complesse, dove sono presenti nervi e strutture vascolari importanti“, sottolinea la dottoressa Piersini. Se vi interessano questi trattamenti, scoprite le ultime novità sui filler labbra nel nostro approfondimento.

Trattamento linea mandibolare beautification

LA MASCOLINIZZAZIONE: IL TRATTAMENTO PER L’UOMO

Ma sono molti anche i pazienti maschi quelli che richiedono di intervenire sulla linea mandibolare. Il loro desiderio è però ottenere linee definite per un aspetto più mascolino. Proprio per gli uomini è stata messa a punto una tecnica specifica, denominata Masculook. “In questo caso si interviene per ripristinare i volumi e rendere mandibola, mento e zigomo più scolpiti e squadrati“, ci spiega la Dott.ssa Paola Molinari, medico specialista in chirurgia a Modena. “L’obiettivo è sempre ottenere un risultato armonico e naturale, che rispetti l’espressività. Dopo aver valutato il viso sia in modalità statica, sia dinamica, si procede alla somministrazione dei filler con l’approccio multi-layer, ideale per rispettare le caratteristiche uniche di ogni paziente”.

Filler viso uomo mascolinizzazione

Ricordiamo che i workshop di Teoxane al al Congresso di Medicina Estetica Agorà 2021 si terranno il 15 ottobre dalle 14 alle 15 nella Sala Blue e il 16 ottobre dalle 14 alle 15 sempre nella Sala Blue.

Cosa ne pensate di questi nuovi trattamenti? Siete curiose di provarli? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti!


Ecco altri trattamenti top da conoscere:

Avatar for Maria Rosaria De Benedictis
Ricevi gli aggiornamenti
Notificami
8 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti