Come scegliere la protezione solare? Ecco la Tabella

Come scegliere la giusta protezione solare per evitare scottature e avere un’abbronzatura perfetta? Ecco tutto quello che devi sapere!

proteggersi dal sole

Vi piacerebbe evitare scottature e avere un’abbronzatura perfetta che duri a lungo? Per ottenere questo risultato bisogna scegliere la giusta protezione solare!

Per scegliere correttamente la crema solare ideale per il proprio tipo di pelle bisogna innanzitutto conoscere il proprio fototipo. Ad ogni fototipo corrisponde il giusto fattore solare che è quel numero che trovate indicato su ogni prodotto solare (es. 10, 15, 20, 50). Sembra complicato ma in realtà è semplicissimo!


Ecco una guida utile e una semplice tabella per imparare a conoscere la propria pelle e ad individuare il fattore di protezione adatto.

COME SCOPRIRE IL PROPRIO FOTOTIPO

Di cosa si tratta? Il fototipo è una classificazione utilizzata in dermatologia, determinata sulla qualità e sulla quantità di melanina presente in condizioni basali nella nostra pelle. Esso indica le reazioni della pelle all’esposizione alla radiazione ultravioletta ed il tipo di abbronzatura che è possibile ottenere tramite essa. Infatti la pelle di ognuna di noi reagisce alla luce in maniera diversa.

Esistono 6 fototipi, scopri a quale appartieni:

  • FOTOTIPO 1: capelli biondi o rossi con pelle chiarissima;
  • FOTOTIPO 2: capelli bionde o castani con pelle chiara;
  • FOTOTIPO 3: capelli biondo scuro o persone con pelle sensibile;
  • FOTOTIPO 4: capelli castani con pelle moderatamente sensibile;
  • FOTOTIPO 5: capelli neri / costano scuro e carnagione olivastra;
  • FOTOTIPO 6: capelli scurissimi / neri e pelle non sensibile.

Conoscere il proprio fototipo è il punto di partenza per poter scegliere la crema con il giusto fattore di protezione solare che possa preservare la salute della nostra pelle. I danni derivanti dalla scorretta esposizione alla radiazione ultravioletta della luce solare e dalla mancata protezione, possono essere più gravi di quanto si possa immaginare: scottature, eritemi solari, bolle sulla pelle, macchie cutanee, invecchiamento della cute, rughe profonde e nel caso peggiore, tumore della pelle e melanomi.

Protezione solare

QUALI SONO I FATTORI DI PROTEZIONE SOLARE TRA CUI SCEGLIERE?

Tutti i prodotti solari indicano sulla confezione un numero SPF che rappresenta il fattore di protezione solare e definisce la capacità di difendere la pelle dall’insulto attinico, in particolare da radiazioni UVB. Questo numero è definito comunemente SPF, che corrisponde all’inglese Solar Protection Factor.


Ecco quali sono i diversi fattori di protezione solare:

  • FATTORE 50+ protezione molto alta;
  • FATTORE da 50 a 30 protezione alta;
  • FATTORE da 25 a 15 protezione media;
  • FATTORE da 10 a 6 protezione bassa.

E’ importante scegliere creme solari con filtri di protezione sia per i raggi UVA che UVB. In passato si pensava che i raggi UVA fossero innocui invece oggi si sa che sono proprio i raggi UVA i più pericolosi perché responsabili dell’invecchiamento cutaneo e di danni cellulari che predispongono ai tumori della pelle. I raggi UVB si fermano al livello dell’epidermide e possono provocare danni immediati (come scottature ed eritemi solari) mentre i raggi UVA raggiungono anche il derma, lo strato cutaneo che si trova sotto all’epidermide.

TABELLA: PROTEZIONE SOLARE IN BASE AL FOTOTIPO

Come scegliere la protezione solare? Basta individuare il fototipo al quale si appartiene e scoprire il fattore di protezione solare che dovrà avere la crema adatta alla nostra pelle. Le creme e prodotti solari in commercio al giorno d’oggi cercano di coprire tutte le tipologie di fototipi. Guardando la tabella e l’immagine qui sotto, che ci è stata fornita da ABC Cosmetics, potete scoprire a quale fototipo appartenete e quale protezione solare è più adatta a voi.

fattori e fototipi di pelle

FOTOTIPO 1 – Protezione molto alta SPF 50+

Pelle chiarissima, occhi chiari, lentiggini, capelli biondi o rossi. Chi fa parte di questo fototipo è estremamente fotosensibile, si scotta facilmente e non si abbronza quasi mai. È importantissimo proteggere la pelle sia prima sia durante l’esposizione al sole, utilizzando una crema solare SPF 50+.


FOTOTIPO 2 – Protezione da molto alta ad alta SPF 50 / SPF 30

Pelle chiara e sensibile, che si abbronza poco e si scotta con facilità, occhi e capelli chiari. In questo caso, è consigliabile iniziare a utilizzare una protezione solare medio-alta al cambio di stagione, soprattutto sul viso. In estate, invece, è meglio optare per un SPF 50 alle prime esposizioni sotto il sole, per poi passare a un SPF 30.

FOTOTIPO 3 – Protezione media SPF 25 / SPF 20

Incarnato medio, pelle sensibile, occhi e capelli castano chiaro. Chi rientra in questo fototipo si abbronza gradualmente senza difficoltà e si scotta raramente. È consigliabile una protezione media SPF 25, per difendere la pelle dal fotoinvecchiamento, idratandola e proteggendola.

FOTOTIPO 4  – Protezione media SPF 20 / SPF 15 

Capelli bruni o castani, occhi scuri e pelle olivastra, che si abbronza rapidamente e si scotta di rado. Si consiglia di applicare una protezione SPF 20, diminuendo gradualmente il fattore di protezione man mano che ci si espone al sole.


FOTOTIPO 5 – Protezione bassa SPF 10

Carnagione olivastra, capelli neri, occhi scuri. In casi come questo è sufficiente una crema solare SPF 10 per difendere la pelle dai raggi UV. Chi appartiene a questo fototipo non si scotta quasi mai e si scurisce immediatamente sotto il sole.

FOTOTIPO 6 – Protezione bassa SPF 10 / SPF 6

Pelle scura, occhi scuri e capelli neri. Questo fototipo necessita di una protezione bassa, dato che è quasi impossibile si scotti avendo già una pelle molto scura. La crema solare serve comunque, per mantenere la pelle idrata e prevenire tumori cutanei.

CONSIGLI UTILI PER EVITARE DANNI ALLA PELLE

In generale è consigliabile iniziare ad utilizzare una protezione solare più alta quando ci si espone per la prima volta al sole, anche se si ha una pelle olivastra, per ridurre al minimo i danni da raggi uva, meno visibili di quelli uvb, ma capaci di agire in profondità sulla pelle.

Altri fattori da tenere in considerazione sono:


  • l’ora del giorno: dalle 12.00 alle 3.00 è sconsigliato prendere il sole, soprattutto se si ha una pelle chiara e sensibile (per i bambini è meglio evitare l’esposizione solare dalle 11.00 del mattino alle 16.00 del pomeriggio);
  • il luogo e l’altitudine: ai tropici e in alta montagna è necessaria una protezione maggiore, perché la quantità di radiazioni uv è collegata all’angolo di elevazione del sole (cioè più il sole è alto sull’orizzonte e perpendicolare rispetto alla terra, più forti sono i raggi solari);
  • radiazione riflessa: acqua, sabbia, ghiaccio e neve  hanno la capacità di riflettere la radiazione, come uno specchio, quindi moltiplicano l’effetto dei raggi solari sulla pelle la quale viene colpita sia dalla radiazione diretta del sole sia da quella riflessa.

proteggersi dal sole

Infine, fate attenzione a non utilizzare solari scaduti che non sarebbero efficaci. I solari scadono ogni anno? Bisogna sempre fare riferimento al PAO indicato sulla confezione dal simbolo di un vasetto di crema aperta che indica i mesi entro i quali consumare il cosmetico a seguito dell’apertura della confezione.

Speriamo che questa piccola guida su come scegliere la protezione solare possa esservi utile, sia per le vacanze estive, sia per quelle invernali.


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:


3 Comments

Leave a Reply
  1. Utilissimo questo articolo, la tabella dei fototipo sono da tenere presente quando si sceglie la protezione solare, ma quando arriva l’estate ci prende quell’insana smania di avere una abbronzatura tropicale, in una misera settimana di mare! Allora diamo la caccia a prodotti con protezione bassissima e il risultato è una dolorosa scottatura. Imparare la tabella a memoria! 😂

Lascia un commento